Conserva di tonnetto alletterato

La conserva è uno dei più antichi metodi di conservazione dei cibi, e a Genova ne sappiamo qualcosa, dato che la nostra cucina di città si fonda molto sull'utilizzo di prodotti conservati. Se parliamo di tonno conservato, siamo abituati a mangiare quello dei supermercati, ma perché non proviamo a cucinarlo a casa? Sarà decisamente più buono, e la sua durata comunque lunga. In questo periodo sul banco della pescheria trovate il tonnetto alletterato, vediamo come si fa la sua conserva. 

Ingredienti:
Tonno
olio extravergine d'oliva
sale
pepe

Procedimento:
La realizzazione di questa ricetta è incredibilmente semplice, dovrete semplicemente prendere il vostro tonno, farlo cuocere in un bel pentolone di acqua salata per un'ora, scolarlo per bene in modo da farlo asciugare il più possibile.

Una volta che il tonno avrà dato tutta l'acqua, tagliatelo a tocchetti della dimensione che volete e inseritelo nel vasetti di vetro, dopodiché ricopritelo con olio extravergine di oliva e lasciate a conservare in luogo fresco e asciutto per almeno 1 mese. 

Una volta pronto, potete mangiare il vostro tonno così com'è, oppure insaporire un'insalata o utilizzarlo per una grande salsa tonnata ... oppure... decidetelo voi!